Entra a far parte della nostra community Telegram e ricevi subito uno sconto di 5€! 🍀

Ti manca il sonno? Ecco le 5 piante di Morfeo

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Nell’epoca in cui viviamo questo è un argomento di cui ci troviamo spesso a parlare. Quando siamo stressati, tesi, preoccupati infatti il sonno, di cui avremmo un disperato bisogno, sembra sparire e ci ritroviamo a vagare per casa agli orari più improbabili o a svegliarci nel cuore della notte quando ci sembrava di esserci addormentati senza problemi.

Anche in questo caso, come dico sempre, l’importante è capire la reale causa della nostra insonnia o presunta tale, prima di provare mille rimedi senza risultati apprezzabili e duraturi. 

Per chi abitualmente si ritrova a dover a lungo aspettare Morfeo si consigliano delle precauzioni da prendere per accoglierlo: 

  • Essere abitudinari aiuta e se l’orario in cui si va a dormire e ci si sveglia è sempre lo stesso il corpo li memorizza e si prepara,
  • La cena dovrebbe essere un pasto leggero ed è bene aspettare di aver digerito prima di coricarsi,
  • Evitare attività che attivano, preferire attività rilassanti, un buon libro va meglio della tv, la musica dolce piuttosto che l’hard rock,
  • Avere dei “rituali” che indicano a corpo e mente che è il momento di rilassarsi, ad esempio abbassare le luci, bere una tisana, creare un ambiente, una situazione, rilassanti.

Le piante di Morfeo

Vediamo quali sono le piante che aiutano il sonno e come possiamo usarle:

  • Versare sul cuscino due o tre gocce di olio essenziale di Lavanda è un ottimo metodo per aiutare il sonno.  Mescolando ad un olio vettore qualche goccia di olio essenziale di lavanda si crea un ottimo olio da massaggio per alleviare le tensioni alle spalle e al collo, si riducono così le tensioni delle emicranie e i dolori.
  • Melissa deriva dal greco e significa Ape, infatti le api sono molto attratte da questa pianta dal profumo agrumato. Si usano le foglie che rigenerano il sistema nervoso e sono un antidoto contro l’ansia, soprattutto se le preoccupazioni portano disturbi digestivi.  Il suo effetto combina il sostegno al sistema nervoso e a quello digestivo, creando una situazione ideale per il riposo.
  • La Passiflora è usata in Europa come pianta ipnotica.  È calmante e rilassante, anti ansia, sia per bambini che per adulti, ovviamente in dosi diverse, utile per stati di iperattività, ha proprietà sonnifere.
  • La Valeriana ha proprietà delicatamente rilassanti ed è apprezzata perché non provoca stordimento il giorno dopo l’assunzione. E’ un induttore del sonno, utile quando l’insonnia è leggera, oltre alla tisana o ai fitoterapici che la contengono può essere messa nell’acqua del bagno per rilassarsi. Agisce inibendo l’attività del sistema nervoso, così da rilassare la muscolatura liscia, aiuta se il sonno è agitato e si può usare sia per stati acuti che per il lungo periodo.
  • Cbd Oil, ottenuto dall’estratto di Canapa Sativa, in olio vettore (solitamente olio di semi di canapa o olio di cocco), è uno dei rimedi più efficaci per rilassare e indurre un sonno profondo e rigenerante.  Ha una unica indicazione particolare: il dosaggio è fortemente soggettivo, consiglio di parlare con una persona esperta prima di utilizzarlo.

Vi auguro allora un buon riposo e a presto

Erika

Prodotti correlati

condividi

Articoli correlati

Lettura del piede e nutrizione disintossicante secondo la medicina tradizionale cinese

La Medicina Tradizionale Cinese è la disciplina a cui Malaikacuorenatura.it si ispira quotidianamente e su cui basa il proprio metodo: darvi il rimedio adatto identificando la VERA CAUSA del disturbo. PREVENZIONE: “prima che accada” … cosa posso fare? Il trattamento di Riflessologia, la lettura del piede, è la manifestazione dello stato di equilibrio di organi e visceri, da abbinare sempre a una buona alimentazione e alla depurazione.

leggi tutto l'articolo
Oli essenziali, pura essenza: azione sull’umore

Cos’è che da profumo alle piante? Quale componente dona ad ogni frutto il suo aroma, ad ogni fiore la sua caratteristica fragranza?
Proprio loro, gli oli essenziali!
Più un olio essenziale è presente in quantità, più si sprigiona il profumo e meno materiale serve per produrlo (da questo dipende poi il loro costo finale).
Alla pianta l’olio essenziale serve per attrarre o respingere insetti o animali, per i processi vitali della pianta e come difesa dalle malattie. Esso può essere contenuto in varie parti della pianta: nel frutto, nei semi, nelle radici, nei fiori, nella corteccia…

leggi tutto l'articolo
Ritorniamo alla Terra, incontriamo la Natura

Buongiorno a tutti, sono Erika e nel mio percorso ho studiato Naturopatia.
Ho deciso di scrivere degli articoli per parlarvi di argomenti utili al nostro Ben-essere, per darvi degli spunti su vari temi che riguardano il mondo naturale. vi presenterò elementi naturali o accorgimenti utili, ma vi ricordo che nulla di quello che facciamo per il nostro star bene ha senso e sarà efficace se non viene pensato in relazione all’intero universo-uomo che giorno per giorno nutriamo e curiamo con cibo, aria, acqua, pensieri ed azioni.

leggi tutto l'articolo
6 regole per ritrovare il vero benessere

Come vi dicevo all’inizio di questo nostro discorrere sulla natura, il punto fondamentale del prendersi cura di se in modo naturale è la visione olistica (completa) della persona.

Il modo per ritrovare il benessere è diverso e deve essere studiato su ogni singola persona, ma ci sono delle indicazioni generali che valgono per tutti e che possono essere i primi passi per prenderci cura di noi.

leggi tutto l'articolo
Le allergie e il ribes nero

Come sempre in primavera ecco ricomparire le nostre allergie, la natura è in fase di rinascita, pollini, in volo, erba che cresce, giornate passate all’aperto ed eccoci con dei super raffreddori, occhi gonfi e naso che cola…come mai il nostro corpo reagisce così? 

leggi tutto l'articolo